Our Blog

Masticazione e deglutizione, respirazione nasale, armonia del viso, diminuzione dei dolori articolari, armonia postulare e psico-fisica sono i nostri principali obiettivi.

Se trascuriamo le funzioni della bocca, permetteremo al corpo ed al sistema nervoso di funzionare in modo sbagliato.

Il corpo è un insieme di elementi che devono svolgere il loro giusto lavoro in modo armonioso; se la bocca, la masticazione, i muscoli e la respirazione svolgono il loro compito in modo naturale anche le ossa ed i denti cresceranno in modo corretto.

La dentosofia è una terapia odontoiatrica che riconosce alla bocca un ruolo centrale per l’equilibrio e la salute dell’intero organismo: la sollecitazione adeguata della bocca tramite azioni dentistiche ed esercizi appropriati (incentrati sulla rieducazione delle funzioni vitali,ovvero respirazione, deglutizione,masticazione) offre al paziente la capacità di creare la propria forma orale che riflette il proprio equilibrio.

La dentosofia utilizza come principale strumento terapeutico l’attivatore plurifunzionale (APF), un semplice apparecchio di caucciù o di silicone che coinvolge entrambe le arcate dentarie, e che deve essere utilizzato la notte e per un breve tempo durante il giorno.

Il paziente stesso diventa l’artefice del proprio trattamento, naturalmente accompagnato dal dentista che lo guida nel suo cammino terapeutico.

Adatta a tutte le età la dentosofia è particolarmente utile nel caso di bambini e adolescenti che possono risolvere problemi ortodontici, posturali e polifunzionali, come la corretta posizione della lingua e l’adeguata respirazione nasale, senza dover ricorrere ai trattamenti tradizionali, spesso invasivi e non sempre risolutivi.

Quando si ha l’attivatore in bocca ci si deve rilassare, dedicando del tempo a sé stessi e dando modo al proprio organismo di conoscersi e “auto-guarirsi”.

L’attivatore infatti agisce non solo come strumento ortodontico ma anche come armonizzatore delle funzioni neurovegetative e come riabilitatore posturale .

ok_DSC_3892_mini

Nata inizialmente per i bambini la dentosofia è una terapia efficace anche negli adulti.

L’uso dell’attivatore migliora la respirazione, la masticazione, la deglutizione, la fonazione, riallinea i denti e la mandibola. Pertanto è indicato in molti bambini con problemi funzionali, in quanto ne modifica le abitudini viziate durante la fase della crescita.

Negli adulti problemi dell’articolazione temporo mandibolare, mal di testa, dolori dei muscoli facciali, acufeni, vertigini possono essere risolti, così come mal di schiena, dolori cervicali e altri difetti di postura.

Migliora la qualità del sonno, perché elimina il bruxismo, e riduce il russamento e le apnee notturne.

Al risveglio grazie all’attivatore ci si sentirà più rilassati.

Non ci sono limiti di età nell’utilizzo dell’attivatore; fondamentale però è la collaborazione e la coscienza dell’uso, che sono fattori determinanti ai fini del risultato.

In molti casi di pazienti giovani si evidenzia persino una modifica del proprio modo di scrivere, un miglioramento dell’attenzione e una riduzione dell’iperattività mentale.

I BUONI MOTIVI PER LA DENTOSOFIA

E’ un metodo globale

Al giorno d’oggi vedere un singolo dente alla volta é troppo limitativo. É molto più logico vedere dei denti e una bocca, all’interno di un paziente.

É l’insieme che bisogna curare

Allineare una fila di denti non serve più a niente; infatti più del 70% dei pazienti trattati con apparecchi fissi riscontrano le stesse disfunzioni nel giro di pochi anni.

– Genitori e pazienti sono sempre meno propensi a spendere denaro in soluzioni temporanee e continuando a sentire dolore. L’obiettivo deve essere la salute ed il benessere dei nostri figli.

– Un trattamento costa molto meno al paziente: infatti all’Odontoiatra il costo degli apparecchi incide molto poco sul costo della cura e le visite sono meno frequenti rispetto all’ortodonzia fissa.

– Le visite di controllo vanno fatte ogni 2-3 mesi in quanto il movimento dei denti avviene in maniera lenta e graduale.

– E’ un metodo che vede la persona e la sua storia al centro della terapia: ciò gratifica molto il paziente.

– É un metodo naturale: sempre più persone si alimentano in maniera naturale e desiderano prestare la massima attenzione a tutto ciò che ha contatto con il loro corpo.

PER APPROFONDIRE:

gruppostudiodentosofia.it
dentosofia.it
dentosophie.it
sodis-apf.fr

Comments ( 2 )

  • carla says:

    Buongiorno, l’attivatore viene fatto fare su misura dopo aver preso un ‘impronta oppure è uguale per tutti?
    Grazie
    Saluti

    • Luisa Veronese says:

      Gentile sig.ra Carla,
      l’attivatore non è uguale per tutti!
      Viene studiato ogni caso siongolarmente mediante una corretta diagnosi ortodontica, che comprende radiografie (ortopantomografia e teleradiografia), osservazioni cliniche riscontrate in visita , modelli in gesso e foto del caso per registrare la posizione di partenza.
      Quindi in base ai dati rilevati viene scelto il tipo di attivatore più idoneo e sui modelli in gesso adattato al singolo caso; nel corso della terapia ogni circa 2/3 mesi viene modificato o cambiato.
      Variano le forme degli attivatori e anche i materiali.
      Sperando di averle risposto in modo esauriente , non esiti a contattarci di persona nel caso in cui abbia qualche domanda di più!
      distinti saluti
      dott.ssa Luisa Veronese

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *